www.comune.villorba.tv.it



Logo del Comune di Villorba

CITTÀ DI VILLORBA

provincia di Treviso


HomePage > Uffici e servizi > Tributi > COSAP



CANONE PER L'OCCUPAZIONE DI SPAZI E AREE PUBBLICHE (C.O.S.A.P.)

Cos'è il canone
Chi paga il canone
Documentazione da presentare
A chi presentare la richiesta
Quanto si paga
Quando si paga
Dove si paga
Sanzioni
Normativa di riferimento




MODULISTICA TRIBUTI
Titolo del modulo Descrizione del contenuto Scarica
Baratto Amministrativo Modulo per la richiesta di baratto amministrativo per le persone fisiche clicca per scaricare il modulo
Baratto Amministrativo Modulo per la richiesta di baratto amministrativo per le associazioni clicca per scaricare il modulo
ISTANZA COSAP Modulo per la richiesta di concessione per l'occupazione di spazi e aree pubbliche clicca per scaricare il modulo
Rottamazione cartelle esattoriali Informativa clicca per scaricare il modulo
Rottamazione cartelle esattoriali Modulo richiesta rottamazione clicca per scaricare il modulo




Cos'è il canone
 

Si definiscono SPAZI E AREE PUBBLICHE le strade, le vie,  le piazze e simili  e i relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune; sono inoltre considerate pubbliche le aree destinate a mercati e le aree di proprietà privata, sulle quali risulti costituita una servitù di pubblico passaggio. Per OCCUPAZIONE si intende la disponibilità o l'occupazione anche di fatto di suolo o di spazi pubblici per una utilizzazione particolare che li sottrae all'uso generale della collettività.

Si distingue tra:
- occupazione permanente, di carattere stabile avente durata non inferiore ad 1 anno;
- occupazione temporanea, di durata inferiore all'anno sia giornaliera, settimanale, mensile o comunque periodica; sono considerate temporanee le occupazioni delle aree destinate dal Comune al commercio su aree pubbliche soltanto in alcuni giorni della settimana anche se concesse per un anno o periodi superiori.

CONCESSIONE è l'atto amministrativo con il quale il Comune autorizza l'occupazione di suolo o spazio pubblico.

CONCESSIONARIO è chi richiede ed ottiene l'occupazione e diventa titolare dell'atto di concessione.


Chi paga il canone

Chiunque occupi spazi ed aree pubbliche ovvero il titolare dell'atto di concessione o occupante di fatto.

Documentazione da presentare

E' necessario presentare richiesta di occupazione, come da modello (che trovate nella pagina principale) allegando n. 2 marche da bollo da € 16,00 una da apporre sulla domanda e una da apporre sul provvedimento di concessione; la domanda per le occupazioni permanenti va presentata almeno 60 giorni prima dell'inizio dell'occupazione, per le occupazioni temporanee almeno 15 giorni prima dell'inizio dell'occupazione.

A chi presentare la richiesta

L'occupazione di aree e spazi pubblici deve essere richiesta ai servizi competenti per la specifica materia.

  In dettaglio:
Per occupazioni con posteggi in area pubblica destinata all'esercizio del commercio ambulante:
Servizio competente => Attività Produttive

Per occupazioni temporanee in occasione di fiere, ricorrenze, festività o  manifestazioni in genere:
Servizio competente => Attività Produttive

Per occupazioni per le attività di circo, luna park e spettacoli viaggianti:
Servizio competente => Servizio Polizia Municipale

Per tutte le altre occupazioni di suolo pubblico temporanee o permanenti:
Servizio competente => Servizio Tributi

Quanto si paga

Il canone è determinato, ai sensi del Regolamento Comunale, sulla base dei seguenti elementi:
- ripartizione  degli spazi e aree pubbliche in zone territoriali ad ognuna delle quali viene assegnato un coefficiente sulla base della loro importanza.
- entità dell'occupazione, espressa in metri quadrati con arrotondamento all'unità superiore;
- durata dell'occupazione, espressa in ore, giorni, mesi oppure anno;
- valutazione economica delle attività. La tariffa base ed i coefficienti di determinazione del canone sono riportati nel  regolamento per l'applicazione del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.


Quando si paga

Il concessionario, cioè chi richiede e ottiene l'atto di concessione, è tenuto al pagamento del canone prima dell'inizio dell'occupazione sulla base della liquidazione effettuata dal  Servizio Tributi.In particolare:
- per le occupazioni permanenti il titolare dell'atto di concessione deve versare il canone annuale in un'unica soluzione entro il 31 gennaio ciascun anno;
- per le occupazioni temporanee il titolare dell'atto di concessione deve versare il canone in un'unica soluzione al momento del rilascio della concessione.
Qualora il canone  superi  euro 258,23, può essere disposto, su richiesta del titolare della concessione, un pagamento rateale, fino ad un massimo di quattro rate trimestrali, di cui la prima  da versare entro 10 giorni dalla data di rilascio della concessione.

Dove si paga:

Il pagamento del canone può essere effettuato:
a) direttamente alla tesoreria comunale;
b) tramite bollettino di conto corrente postale n. 12206314, intestato a "Comune di Villorba – Servizio Tesoreria" specificando nella causale COSAP e il tipo di occupazione. Il bollettino, di norma, viene allegato alla nota di liquidazione, oppure è disponibile presso il Servizio Tributi, ufficio Cosap.
c) con pagamento on-line.

          Sanzioni

Alle occupazioni abusive si applica un'indennità pari al canone stesso.
Si applica inoltre la sanzione pecuniaria in misura pari al 100%.




Normativa di riferimento

Regolamento per l'applicazione del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (Cosap) (file pdf) approvato con deliberazione consiliare n.22 del 15 febbraio 1999 e modificato con successiva deliberazione consiliare n.3 del 11 gennaio 2006.

 




Copyright © 2017 Comune di Villorba - provincia di Treviso - P.I. 00591590260 - Tutti i diritti riservati | *Klekoo.com